“Fragilità, desiderio e inclusione”. La MAPPATURA curata da Young Inclusion

Un lungo lavoro di ricerca e analisi, volto a mappare diffusione e servizi rivolti ai tre target di riferimento di Young Inclusion

Fragilità desiderio e inclusione ricerca Young Inclusion
Supporto

Un lungo lavoro di ricerca e analisi, volto a mappare diffusione e servizi rivolti ai tre target di riferimento di Young Inclusion. È stata pubblicata “Fragilità, desiderio e inclusione. Mappatura dei servizi per disturbo di personalità borderline, violenza di genere e grave disabilità attraverso i partner di Young Inclusion”, che ha impegnato alcuni partner di progetto (Sim-Patia, Ats Brianza, Il Sentiero, La Clessidra, I.R.C.C.S. Ospedale San Raffaele, Clinica Santa Croce e Supsi), con il coordinamento di Nicola Celora, del team office. Un’attività di analisi che non vuole essere una mera rappresentazione statistica dei target, bensì dare un’immagine quali-quantitativa delle attività dei partner di progetto, così da dettare azioni più mirate.

SCARICA QUI LA MAPPATURA

In questo video Nicola Celora, del team office di Young Inclusion, presenta il lavoro svolto

Le parole di Filippo Bignami (Supsi): «La mappatura orienterà meglio le azioni di progetto»

Roberto Rossi (Ats Brianza): ««La mappatura mostra molti soggetti borderline già in età evolutiva»

Condividi su
Torna su